Soluzioni per l'isolamento di coperture, pareti e pavimenti

Soluzioni per l'isolamento di coperture, pareti e pavimenti

Certificazioni
UNI EN ISO 9001-2008
Qualità
#1 in Italia
Distributori
Presenti in tutta Italia
Contattaci

I PICCOLI COMUNI RICEVERANNO 100 MILIONI DI EURO

L’Italia è un paese che fonda le sue radici storiche nei comuni. A oggi sono circa 8000. Queste forme di governo cittadino autonomo, videro la loro prima apparizione dopo l’anno 1000 in Europa occidentale e nacquero come un’associazione volontaria, fra cittadini o gruppi di essi. L’evoluzione ha portato i comuni a essere inseriti in un sistema giuridico più complesso e strutturato. Questo sistema aggregante di persone in piccoli centri urbani, sta per essere minato da uno spostamento degli abitanti verso i centri abitati più grandi. Il pericolo è che parte di questi possano diventare dei paesi fantasma. L’insidia che incombe su tutti noi è di perdere il patrimonio storico culturale dei piccoli centri urbani, dove si tramandano aneddoti, dialetti; dove sono presenti manufatti storici, e si coltivano prodotti tipici che rappresentano l’Italia nel mondo. Perdere i comuni equivale a perdere una parte di noi stessi.

COME FERMARE LO SPOPOLAMENTO?

Per salvare i piccoli comuni dallo spopolamento, sta per arrivare un finanziamento di 100 milioni si euro. I comuni che avranno diritto ad accedere a questi fondi sono quelli che non superano i cinque mila abitanti.

I lavori da fare per convincere le persone a rimanere e non fare le valigie sono tante. Il settore edilizio sarà sicuramente quello più impegnato per riqualificare le strutture dove oggi è impensabile svolgere le normali attività lavorative e sociali. La legge prevede di sistemare le scuole, recuperare gli di edifici in stato di abbandono, creare strutture turistiche, e piste ciclabili. Insieme alle strutture c’è tutta una parte software che dovrà anch’essa, essere implementata: la banda larga, la promozione dei prodotti agricoli locali.

LA LEGGE NEL DETTAGLIO

  • Rivalorizzazione dei Centri storici. Si dovranno individuare all’interno dei centri storici, le zone dal volare architettonico e culturale, da riqualificare con interventi, pubblici e privati e ripristinare le aree urbane in linea con le strutture originarie.
  • Banda ultralarga. Per le aree dei piccoli Comuni dove la rete internet è stata trascurata, bisognerà realizzare reti di connessione veloce o ultraveloce.
  • Tasse e tributi e di tariffe. Potranno ricorrere alla rete telematicaper favorire il pagamento d’imposte e tributi. 
  • Prodotti a chilometro zero. I comuni potranno promuovere il consumo e la commercializzazione dei prodotti agroalimentari provenienti da filiera corta.
  • Promozione cinematografica. Valorizzare il patrimonio locale anche con iniziative culturali.
  • Trasporti e istruzione nelle aree rurali e montane. Partiranno iniziative per un maggiore coinvolgimento scolastico, in accostamento ai collegamenti per renderli raggiungibili.
About the author