Soluzioni per l'isolamento di coperture, pareti e pavimenti

Soluzioni per l'isolamento di coperture, pareti e pavimenti

Certificazioni
UNI EN ISO 9001-2008
Qualità
#1 in Italia
Distributori
Presenti in tutta Italia
Contattaci

Risolvere i problemi di condensa con il sistema d’isolamento termico a cappotto

Il sistema d’isolamento termico a cappotto può essere impiegato sia in edifici di nuova costruzione, sia in caso si stia per effettuare un intervento di ristrutturazione per risolvere problemi derivanti da muffa e infiltrazione di acqua in edifici, anche storici.
Questo sistema si pone l’obbiettivo di eliminare i “ponti termici”, quei punti della struttura dove la dispersione del calore è maggiore e provoca i maggiori cali prestazionali dell’edificio.
L’obiettivo primario è di migliorare il comfort abitativo, e successivamente il risparmio energetico. Ciò che si ottiene è inoltre la drastica limitazione della formazione di condensa di vapore acqueo, macchie e muffe sulle superfici interne delle pareti.
In cosa consiste l’isolamento a cappotto.

È una tecnica per la coibentazione termica che avviene applicando i pannelli isolanti sull’intera superficie esterna verticale dell’edificio.
Nelle sue linee essenziali il sistema d’isolamento a cappotto prevede di fissare all’esterno delle pareti, con collanti e tasselli, dei pannelli isolanti che hanno subito un processo di protezione prima dell’applicazione finale del rivestimento a protezione degli strati sottostanti.
Questa tecnica è una soluzione indicata in situazioni di ripristino di superfici verticali che abbiano un rivestimento in fase di degrado, ma soprattutto ne è consigliato l’utilizzo preventivo al fine di evitare il naturale deterioramento degli immobili.

La posa dell’isolamento a cappotto

Per assicurare che un sistema di isolamento termico con la tecnica a cappotto che sia di qualità e performante nel tempo, è necessario che venga progettato e posato a regola d’arte. I pannelli devono essere posizionati dal basso verso l’alto e sfalsati di almeno 25 cm gli uni dagli altri, così da permettere una più equilibrata distribuzione delle tensioni. Se maggiori di 2 mm, le fughe tra i pannelli devono essere riempite con lo stesso materiale isolante, oppure con un’idonea schiuma isolante a bassa densità
Dove si applica?

L’isolamento termico a cappotto trova impiego in diverse tipologie di edifici come abitazioni, scuole, ospedali, strutture produttive e per lo stoccaggio.
Chiaramente ciascun ambito applicativo presenta peculiari vantaggi dell’isolamento termico a cappotto: la riduzione della dispersione del calore con conseguente risparmio energetico, sia in chiave aziendale che di economia domestica; maggior comfort termico, la scomparsa di muffe dalle pareti interne e una protezione totale delle pareti esterne dagli agenti atmosferici (particolarmente proficui anche in caso di stoccaggio merci). Pannelli come ISOCAP 8 sono costituiti in schiuma polyiso con armatura in velo vetro saturato, e sono indicati da Venest per questo specifico intervendo d’isolamento di pareti con soluzioni a cappotto, isolamento di pareti ventilate e ponti termici.

About the author